Skip to main content
Prevenzione

Gravi danni all’udito per i professionisti del dentale: ecco perché

By 16 Luglio 2019Luglio 29th, 2019No Comments

Vari studi* hanno dimostrato che il rumore continuo, al quale i professionisti del dentale sono costantemente esposti, possa causare gravi danni all’udito.

 

Malgrado il problema sia noto, è spesso sottovalutato, se non addirittura ignorato anche perché, purtroppo, tutti noi tendiamo ad abituarci al rumore continuo. Ma l’abitudine, in questo caso, non preserva da danni più o meno gravi, che il rumore può causare. Basti pensare che il limite comunemente consigliato per la protezione dell’udito, in termini di esposizione media giornaliera o settimanale, è di 85 dB (A) e che il rischio di danni all’udito aumenta rapidamente per un’esposizione oltre i 90 dB (A). In uno studio dentistico i livelli di rumore sono stimati in genere tra 66-91 dB, con picchi momentanei che possono superare i 100 dB e che, nel lungo periodo, potrebbero causare ad odontoiatri ed assistenti, la perdita parziale dell’udito o l’insorgenza dell’acufene.
La regolare esposizione a fonti di rumore, inoltre, crea stress e distrazioni soprattutto a coloro che, come gli operatori del dentale, sono esposti al rumore costante, causato da diverse fonti, a volte anche contemporaneamente e in maniera continuativa.

Come possono proteggere il loro udito, dentisti, odontoiatri, odontotecnici e igienisti?

L’idea di realizzare un dispositivo per la protezione dell’udito nacque nel momento in cui Janne Kyllönen, il “cacciatore di innovazioni” di una giovane e dinamica compagnia finlandese, comprese che la tecnologia della cancellazione del rumore potesse tornargli utile per ridurre drasticamente il suo stress durante i suoi innumerevoli spostamenti in aereo.

Nel 2015, con l’aiuto di due ex ingegneri Nokia, Janne e Matti Nisula, furono realizzati i primi prototipi che, una volta testati e convalidati, diedero vita ad uno straordinario prodotto: un paio di cuffiette apparentemente normali, caratterizzate però da un sistema di lettura del rumore e classificazione dello stesso, in grado di agire sui vari suoni in maniera selettiva. Un dispositivo in grado di catalogare rumori fastidiosi da un lato e il suono della voce dall’altro, offrendo la possibilità di arginare solo i suoni nocivi alla nostra salute.

QuietOn protezione udito cancellazione rumore

Come è finito questo “dispositivo intelligente” nel settore dentale?

Inizialmente per puro caso. Il CEO di QuietOn, Pekka Sarlund, in veste di paziente, utilizzò personalmente il dispositivo durante una seduta odontoiatrica. Al termine dell’appuntamento, il suo dentista gli rubò le protezioni ed iniziò ad utilizzarle di persona. Inutile dire che non gliele rese mai più!
Da subito emerse il duplice vantaggio di queste protezioni tecnologicamente innovative: l’utilità per il professionista ed anche per il suo paziente!

Oggi QuietOn è caldamente suggerito a tutti i professionisti del dentale per proteggersi da quei rumori continui e fastidiosi che rischiano, col tempo, di diventare routine, creando gravi danni all’udito.
Al tempo stesso il loro utilizzo è indicato anche per i pazienti, per isolarli da quei fastidiosi rumori presenti in studio, che da sempre terrorizzano i bambini e generano ansia negli adulti. Chi tra i pazienti non sarebbe felice di NON sentire il rumore del trapano o degli ultrasuoni?

Iniziamo col dire che le protezioni per l’udito QuietOn per la cancellazione attiva del rumore sono dispositivi di protezione acustica certificati EN352.

QuietOn protezione udito cancellazione rumore

Come funziona QuietOn?

Un microfono incorporato campiona il suono, successivamente un altoparlante genera onde sonore di fase opposta, che annullano i rumori dannosi.
Le performance di QuietOn sono migliori per i rumori a basse ed alte frequenza, generati per esempio da aspiratori o scaler ad ultrasuoni mentre sul “linguaggio”, che coinvolge frequenze medie, il livello di riduzione è più basso. Questo è il vero motivo per cui, indossando il dispositivo, risulta ancora possibile comunicare con i pazienti ed i colleghi. Ecco che i rumori dannosi risulteranno affievoliti, con conseguente salvaguardia dell’udito, senza creare ostacoli nella comunicazione.
Questo vuol dire essere maggiormente concentrati e rilassati mentre si svolge il proprio lavoro. E tutto questo indossando delle semplici cuffiette, dotate di copri-cuffiette in silicone autoclavabili e di differente misura, per adattarsi al meglio alle diverse anatomie dell’orecchio.

QuietOn

La lunga durata della batteria di QuietOn (50 ore con una singola carica) e la ricarica rapida (1 ora), all’interno del pratico alloggiamento dedicato, rendono ideale l’utilizzo di QuietOn in uno studio odontoiatrico.
I dispositivi sono wireless e non richiedono settaggi particolari, se non il corretto posizionamento nel padiglione auricolare, rispettando orecchio destro e sinistro.

Per approfondire il tipo di prodotto e tutte le sue caratteristiche tecniche, vi invitiamo a visionare la scheda prodotto.